CUC-revolution

CUC Revolution: la soluzione salvatempo, sana e su misura, per genitori stressati dai menù settimanali!

Alzi la mano (e sono esclusi i genitori superorganizzati, beati loro)
chi vive situazioni simili:
Fare la lista della spesa pensando a quel che mangeremo
(“più o meno”) nei giorni successivi .
Sacrificarsi alla spesona del sabato (comprando orientativamente sempre le stesse cose, di cui alcune, a metà settimana, sono già
immangiabili es: prosciutto cotto, ricotta ecc ).
Ha figli che si lamentano: “cucini sempre le stesse cose!”.
Vive il panico da frigo semivuoto del giovedì, seguito da “Oddio, cosa prepariamo per cena?”
Prova il senso di colpa per aver risolto per l’ennesima volta con
pizza e surgelati (perchè siamo rientrati tutti a casa alle 19.30).
Desidera cucinare “cibo sano”, ma soffre di cronica mancanza di tempo (come si fa ad andare al mercato a comprare le verdure di
stagione, magari a km 0, se si è in ufficio?) e, a volte, proprio di incapacità (come si cucinano “certe” verdure?).
Se vi siete riconosciuti in almeno due di queste classiche situazioni e siete di Roma, potete riprendere fiato: adesso la soluzione c’è!
Abbiamo provato CUC vi raccontiamo cos’è e perchè conviene!

Ma cominciamo con ordine.
Quando un’amica ci ha parlato di questo nuovo progetto,  abbiamo deciso subito di andare a curiosare per capire di cosa si trattasse.
A questo incontro abbiamo conosciuto gli ideatori  di CUC (due professionisti simpaticissimi e pieni di passione), il cuoco (bravissimo e simpaticissimo pure lui), la nutrizionista (e già, perchè i piatti sono anche tutti “bilanciati”) e i fornitori (tutti produttori e allevatori
locali di Campagna Amica).
Ovviamente, come al solito, prima abbiamo fatto tantissime
domande
(rimaniamo dei precisini un pò rompiscatole) sui servizi
alle famiglie
, sui tempi, sui menù adatti ai bambini, sull’attenzione agli intolleranti /allergici/vegani, ecc, ecc…

E poi abbiamo assaggiato una (strepitosa) zuppa, con un pecorino
locale (superlativo davvero, io ne ho chiesto il tris!) preparata dal (Maestro) cuoco. E dopo questo, ci siamo definitivamente decisi a testare personalmente il servizio.
E così siamo andati sul sito di CUC  e ci siamo iscritti,

Sito CUC, cosa facciamo

Abbiamo scelto il nostro piano (quello Family), indicando gli ingredienti da escludere (i latticini nel nostro caso),

Sito CUC-piano clienti

Abbiamo curiosato tra le ricette della settimana,

sito CUC-ricette della settimana

Ci siamo studiati le icone di ognuna, tra cui c’è anche quella più
entusiasmante:  la“One Pot” che indica che per cucinare quel piatto è necessaria (…e dovremo lavare) una sola pentola!

sito CUC-dettaglio ricetta

E dopo un concilio di famiglia, ne abbiamo ordinate  tre, due primi ed un secondo (per la consegna si può scegliere il luogo – casa, ufficio, ecc – e l’orario più comodo). Così, il lunedì successivo (gli ordini si fanno entro il weekend) è arrivata la nostra “Scatola delle Pappe”!
Ovviamente abbiamo aperto subito tutti i pacchi con le varie ricette:

e ognuno conteneva ingredienti freschi, a Km 0, già perfettamente dosati per noi tre (e non un grammo in più, così non si spreca cibo e non si spende inutilmente) in contenitori biodegradabili o compostabili (così la differenziata è facilissima e l’ambiente ringrazia) e la ricetta (descritta passo passo!).

Beh, che dire? E’ stato un successone da tutti i punti di vista!

  1. Le ricette sono facili e veloci (è sempre una gran soddisfazione poter dire “questo l’ho cucinato io”).
  2. Ormai il giovedì/venerdì, ordiniamo da CUC :  sia le ricette della settimana che i prodotti sfusi (le uova bio, il latte nobile, le verdure giù tagliate e pronte da cuocere, la frutta, la farina, ecc)
    della filiera corta delle aziende agricole laziali di Campagna Amica/Coldiretti.
  3. Solo “dopo”e solo se c’è bisogno facciamo la spesona del sabato (senza comprare troppo cibo rischiando di sprecarlo).
  4. Il frigo non è mai vuoto, perchè tutti  gli ingredienti hanno una scadenza almeno settimanale, quindi possiamo comodamente scegliere in quale giorno della settimana cucinarne una.
  5. Il figlio non si lamenta più del menù ripetitivo (e anzi, addirittura può cucinare da solo, tanto sono semplici i procedimenti)
  6. Siamo finalmente liberi dai sensi di colpa perchè sicuri di mangiare sano (i prodotti sono freschissimi ed esclusivamente stagionali, e la nutrizionista bilancia accuratamente calorie e elementi nutritivi in ogni piatto).
  7. Quando partiamo “mettiamo in pausa” l’ìscrizione,  e, prima di tornare in città, ordiniamo qualche ricetta con un click, così,
    al nostro ritorno abbiamo già la “pappa pronta”.
  8. C’è lo sconto del 50% per gli amici di Around Family!

Insomma, lo confessiamo, certi piatti non li avremmo mai cucinati di nostra spontanea volontà, anzi, a dir la verità, non ci sarebbero proprio venuti in mente…
Ma con CUC è un pò come andare al ristorante… però meglio: mangi cose buonissime, spendi meno (e meglio) e stai pure comodamente a casa! Provate e poi diteci se non è così!

E ricordatevi dello sconto per gli amici di Around Family! Andate su cuc.bio, scegliete le ricette e i prodotti che vi piacciono di più, e inserite il codice AF50:
avrete uno sconto del 50%!
E adesso, buon Appetito (e rilassatevi finalmente!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.