Viaggio in lapponia con i bambini

Sotto l’aurora boreale. Viaggio in Lapponia con i bambini

Ci sono viaggi che restano scolpiti nella memoria e il cui ricordo ci accompagna per tutta la vita. E, nel caso dei bambini, ci sono viaggi che scatenano desideri e ispirazioni, che costruiscono carattere e personalità, che contribuiscono perfino alla conoscenza del pianeta. C’è un posto nel mondo, in nord Europa, dove l’inverno resiste fino a giugno, dove il clima regala spettacoli unici e indimenticabili come l’aurora boreale, dove i paesaggi sono incredibilmente vari e magici allo stesso tempo, dove c’è una natura diversa da quella che conosciamo: laghi bellissimi e foreste che si susseguono come scene in un incredibile teatro, e dove si scopre che nulla può eguagliare la
magnificenza del cielo polare.



Viaggio in Lapponia con i bambini

Questo posto è la Lapponia, “un luogo selvaggio dove nessuno ha messo piede”, come scrisse Curzio Malaparte; dove, in una distesa enorme di ghiaccio, gli abitanti sono diciassette per chilometro quadrato, gli spazi sono immensi e ispirano la malinconia, una parola che qui non ha un significato negativo, ma descrive il desiderio tutto
finlandese di coltivare lo spirito in solitudine.

Sei giorni in Lapponia dal 5 ak 10 marzo 2020, da Helsinki e Rovaniemi, passando dalla fattoria delle renne ad una cena nell’hotel di ghiaccio, dalle slitte trainate dai cani alla pesca sul lago ghiacciato: un viaggio in un mondo magico che sembrerà non avere mai fine, un mondo diverso da tutto quel che conosciamo:
venite a scoprirlo, tappa per tappa!

Si parte da Milano e con un volo di linea Finnair si arriva ad Helsinki. Ci si sposta a Rovaniemi e lì si ritira il necessario equipaggiamento termico che ci accompagnerà per tutto il viaggio (tuta, guanti, scarponi, casco per le motoslitte) e si dorme in un albergo sulle rive di un lago ghiacciato.
Rovaniemi è la  capitale della regione, ma anche dell’immaginario dei bambini: infatti, appena fuori città, c’è il Santa Claus Village con negozi di giocattoli, case di ghiaccio, un ufficio postale per le lettere dei bambini ed anche un museo, dove Babbo Natale riceve ogni giorno grandi e piccoli. Ma Rovaniemi non è solo Santa Claus, il suo nome nome nella lingua Sami significa “collina boscosa”,  infatti  è circondata da grandi boschi di betulle.  Fu distrutta completamente durante la Seconda guerra mondiale, e venne ricostruita su disegno di Alvar Aalto, l’architetto più rappresentativo della scuola organica finlandese, che progettò qui la biblioteca e il teatro comunale, mentre gli architetti Birch-Bonderup & Thorup l’Arktikum, hanno realizzato il museo più ricco di testimonianze della storia finlandese, costruito dove il Circolo polare artico taglia in due Rovaniemi e si proietta con uno spettacolare tunnel di cristallo verso il fiume Ounasjoki.

Dalla visita al villaggio di Babbo natale, all’escursione alla fattoria delle renne che traineranno i viaggiatori nella misteriosa cerimonia di attraversamento del Circolo Polare Artico con rilascio di apposito certificato. Dal safari con le motoslitte per attraversare la foresta innevata fino al lago ghiacciato dove ognuno potrà tentare la fortuna pescando (ma ci vuole tanta pazienza). Dalla visita alla fattoria degli husky dove si salirà ancora una volta sulle slitte per attraversare foreste e paesaggi incredibili. E in mezzo,  lo Snow Hotel, l’albergo costruito interamente col ghiaccio, passeggiate nella neve, per poi, alla fine di una settimana davvero bianca in tutti i suoi aspetti, ritroveremo i colori e i suoni di una capitale,  Helsinki per visitarla in lungo e in largo, dai principali monumenti, al il centro storico, al Palazzo Presidenziale, la Cattedrale di Uspenski, la Piazza del Mercato, il Parlamento, il Municipio e l’Opera House, la Piazza del Senato, il Monumento a Sibelius e alla Temppeliaukio Church (la chiesa nella roccia).

Finché non dovremo riprendere l’aereo per ritornare a casa, vivremo in un atmosfera incantata, magica e straordinaria  che ci lascerà più ricchi di esperienza, di meraviglia e di nostalgia per una avventura che non dimenticheremo mai


Le attività per le famiglie in Lapponia

– Visita al villaggio di Babbo Natale
– Visita alla fattoria delle renne
– Safari in motoslitta
– Pesca nel lago ghiacciato
– Safari con gli husky
– Cena allo Snow Hotel
– Visita di Helsinki
Come sempre il gruppo sarà accompagnato da una guida in lingua italiana.


Costi per il viaggio in Lapponia

La quota di partecipazione comprende:
– Voli a/r Milano – Helsinki – Rovaniemi (possibilità di volo da Roma su richiesta)
– Trasferimenti e attività secondo programma
– Pernottamento e pasti come da programma con acqua in caraffa e caffè inclusi
– Equipaggiamento termico (tuta, guanti, scarponi per tutto il periodo, casco motoslitte)
– Motoslitta con 2 persone a bordo
– Ragazzi/e sotto i 14 anni nella slitta trainata
– Foto con Babbo Natale, compresa solo per ragazzi/e sotto i 14 anni
– Pattinaggio sul ghiaccio e slittini, sci di fondo, ciaspole, utilizzo della sauna in Lapponia
– Assicurazione medico-bagaglio base
– Accompagnatore dall’Italia con minimo 20 partecipanti

Quote di partecipazione ( 7-12 marzo 2019):
– Adulto in doppia: € 2.125
– Adulto (o ragazzo sopra i 14 anni)  terzo letto: € 1905

Preventivi info e prenotazioni, compila il modulo


Rispondi