Cookie Policy

Regali di Natale: 100+ idee per sorprendere i bambini

Nonostante l’anno difficile che stiamo vivendo, c’è una cosa che non cambia: realizzare i desideri elencati nelle letterine a Babbo Natale e sorprendere i bambini con regali indimenticabili! L’offerta in questo periodo è enorme, e spesso ci accontentiamo di acquistare semplicemente i giochi più famosi o quelli esposti nelle vetrine.
Ma, se per una volta volessimo osare, per meravigliarli davvero, stimolando la loro creatività (in modi nuovi e originali) e solleticando la loro innata curiosità (per cose che ancora non conoscono), provate a farvi ispirare dalle idee regalo che abbiamo raccolto.
Ah, e un ultima ovvia considerazione: tutti i giochi, i libri e le esperienze che proponiamo in questo articolo, sono rivolti indifferentemente ai bambini e alle bambine, ai ragazzi e alle ragazze, perché fantasia, voglia di conoscere, divertimento e creatività non hanno alcuna distinzione di sesso.

Continua la lettura di Regali di Natale: 100+ idee per sorprendere i bambini

A Bergamo con i bambini nell’incanto della “Casa di Scorta”

“Ci sono viaggi che arricchiscono per la bellezza dei luoghi visitati, per la loro storia, l’arte e le meraviglie naturalistiche esplorate. E poi ci sono viaggi che oltre a tutto questo ti danno la possibilità di incontrare e conoscere persone speciali, che con la loro disponibilità, umanità e voglia di condividere emozioni, rendono il viaggio ancora più indimenticabile.
La Casa di scorta è più di ogni altro posto, un luogo che identifica i proprietari, cordiali, gentili e amorevoli come lo è la loro casa. Impossibile pensare di non doverci ritornare”.

Federico e Giovanna, gli host della Casa di Scorta.
Continua la lettura di A Bergamo con i bambini nell’incanto della “Casa di Scorta”

La Reggia di Caserta con i bambini tra borghi, antichi acquedotti, boschi, e musei

Un complesso monumentale diventato Patrimonio Unesco per intero: la più grande Residenza Reale del mondo; circondata da una Tenuta di caccia con un bosco immenso; servita da un enorme Acquedotto costruito apposta per scavalcare le montagne e portare l’acqua alle fontane ed al Setificio del Re. La Reggia di Caserta, e tutto quello che la circonda, è una di quelle mete che vanno visitate almeno una volta nella vita, soprattutto con i bambini.
Ma non commetete l’errore di fermarvi qui!
Tutti i dintorni di Caserta sono pieni di Storia: dal secondo anfiteatro più grande del mondo dopo il Colosseo (con la famosa scuola dei Gladiatori) al borgo di CasertaVecchia con le sue stradine medievali e le leggende sulle fate; dal Planetario all’unico Museo dedicato al migliore amico dell’uomo .
Qui ve li raccontiamo tutti e vi diciamo anche dove dormire, per godervi un lungo weekend con i bambini, viaggiando attraverso il Tempo, tra Presente e Passato , senza annoiarsi mai.

Continua la lettura di La Reggia di Caserta con i bambini tra borghi, antichi acquedotti, boschi, e musei

Come fare vacanze nella natura, aiutando la natura

L’Umbria, spesso indicata come il cuore verde d’Italia, è una regione affascinante anche per altri motivi. Per secoli qui si sono incrociate culture diverse, Etruschi, Romani, Bizantini e Longobardi, che hanno vissuto a lungo in questa regione e hanno lasciato qui tracce profonde, culture, usanze e costumi che possiamo scoprire visitando aree e parchi archeologici, necropoli, ipogei antichi, catacombe, città perdute e naturalmente castelli, borghi, acquedotti e antiche strade romane.
Ma questa è anche terra di profonda spiritualità: è stata destinazione prediletta di eremiti in cerca di luoghi silenziosi per meditare e ritrovare se stessi, ed è naturalmente la terra di San Francesco d’Assisi, fondatore dell’ordine dei francescani la cui basilica ad Assisi è meta di pellegrinaggi e cammini lungo i Sentieri della Fede umbri.

Continua la lettura di Come fare vacanze nella natura, aiutando la natura

A pranzo con i gatti nei Neko cafè! 8 bar bistrot con i mici che ci fanno impazzire!

Chi ama i gatti lo sa: cosa c’è di più bello delle loro assurde posizioni quando dormono? E delle loro fusa roboanti che esplodono all’improvviso? Un bell’aperitivo forse? Una cenetta fuori?
Beh, ci sono posti dove non dobbiamo scegliere tra l’una e l’altra cosa: i Neko cafè!
Li conoscete? Sono locali molto speciali, in genere caffetterie e bistrot, nati in Giappone una ventina di anni fa, in cui padroni di casa e compagni dei clienti sono…i gatti (“neko”, in lingua giapponese significa appunto “gatto”). Proprio per questo le strutture dei Neko Cafè sono tutte “a misura di mici”: mensole-passaggi sulle pareti, ceste multi posto, colonne-gioco, enormi tiragraffi, per permettere loro di “scegliere” se stare comodi comodi ad osservarci da lontano, oppure se usarli per raggiungerci (e farsi fare un pò di coccole e giocare con noi).
L’unica regola di un Neko cafè è rispettare i tempi e gli spazi dei mici: non sono peluches, se non hanno voglia di farsi accarezzare vanno lasciati in pace ( tanto anche solo guardarli gironzolare tra i tavoli, è un vero piacere).


E possiamo dirlo con certezza: quando siamo stati a pranzo nel Neko cafè romano, oltre al cibo e all’estrema igiene (sempre garantita al 100% nei Neko cafè) , ci siamo goduti la discreta ma presente compagnia dei “padroni di casa felini” (che ogni tanto ci hanno anche onorato della loro attenzione e di infinite e calorose fusa).
Ci è piaciuto così tanto che ne abbiamo cercati altri: ebbene, non sono tantissimi, ma ce ne sono in tutta Italia. Qui ve ne raccontiamo otto: scegliete quello più vicino e andate a godervi una lunga colazione, una pausa pranzo o una cenetta, mentre attorno/sotto/sopra di voi si aggirano buffi ed eleganti felini di tutti i colori!
Attenzione: contenuto ad alto tasso di coccolosità!

Continua la lettura di A pranzo con i gatti nei Neko cafè! 8 bar bistrot con i mici che ci fanno impazzire!

In Abruzzo con i bambini. 6 agriturismi-fattoria nella natura incontaminata

Sono pochi i territori italiani che trasmettono immediatamente una sensazione di natura intatta, incontaminata, poco o per nulla frequentata dall’uomo, e di habitat naturale di fauna selvatica e flora rigogliosa. Uno di questi è senz’altro l’Abruzzo, sede di ben tre parchi nazionali, 14 riserve naturali che ne fanno la prima regione italiana per quantità di aree protette (37% del territorio). In questa regione verde per eccellenza abbiamo selezionato sei agriturismi in cui soggiornare con i bambini, tra animali della fattoria, sapori della tradizione gastronomica, e ampia scelta di sentieri, percorsi natura, cascate, laghi e tutto quello che significa Natura con la “N”maiuscola.

Continua la lettura di In Abruzzo con i bambini. 6 agriturismi-fattoria nella natura incontaminata